Ora sei qui >> Libro degli Ospiti
Libro degli Ospiti
Il Libro degli Ospiti è una sorta di diario on-line che ha lo scopo di raccogliere pensieri, dediche, o anche semplici saluti, che gli utenti di Oltris.it hanno voluto regalarci.

E' sufficiente cliccare su "Lascia un messaggio" per lasciarci un ricordo del tuo passaggio in Oltris.it, e contribuire a mantenere vivo questo sito web!


Messaggi presenti: 656 - Pagina 4 di 132
   Messaggio inviato il 04/01/2018 alle ore 16:41:28
I nostri Amministratori ci dimenticano.
Pensavo che cosa “benefica” ci fosse una riunione di fine anno per gli Auguri per definire come migliorare la vita della Comunità di Oltris per il 2018.
Nessuno si è fatto sentire e visto.
Va bene lo stesso anche se abbiamo un rappresentante del paese che si sa chi è ma non si fa presente.
Probabilmente la nostra comunità è un po’ critica e quindi la migliore cosa è quella di snobbarla.
Secondo me riprendendo un po’ le osservazioni dei paesani se qualche Amministratore legge questo scritto bisognerebbe un po’ migliorare le cose, quali:
• Nel nostro comune non abbiamo una discarica doveva essere fatta nel 2017 invece si continua ad andare a Villa Santina, fate un po’ i conti…;
• Pulizia dei prati attorno ad Oltris doveva essere fatto nell’anno passato invece gli arbusti ed gli alberi continuano ad avanzare verso le case compreso i prati che sono completamente incolti escluso quelli che vengono sfacciati dai volenterosi del “Bic”;
• Continuiamo a pagare per depurazione delle acque e nella nostra frazione non ci sono i depuratori, i due decantatori a cosa servono?
• Ci sono case che si sfaldano i proprietari non si curano e è il degrado delle cose , se vogliamo dire anche pericolo di chi passa per le stradine del paese;
• Raccolta immondizie non capisco perché non è possibile fare porta a porta, ho visto i problemi con la neve come le cose siano mal posizionate nel luogo di raccolta;
• Le macchine non sono nei parcheggi ma nelle stradine interne con tanto di divieto a non lasciarle fuori posto;
Speriamo ci sia un riscontro

Utente anonimo
   Messaggio inviato il 02/01/2018 alle ore 12:38:44
Ricordi delle elementari.

Fino alla terza elementare eravamo in un'unica classe nella scuola di Oltris, assieme erano anche i piccoli di cinque anni che venivano ad imparare.
Banchi doppi neri dove c’era il calamaio, sembrava di essere in chiesa. Sì indossava tutti un grembiule nero e la cartella era in cartone di colore marrone.
La lavagna era enorme e per scrivere c’era la pedana con due gradini dove si saliva e a fatica col gesso si scriveva.
Riscaldamento con una stufa a legna che a turno quando non eri interessato alla materia (perché eravamo in tre classi) si scendeva a prenderle nella stanza per poi la maestra faceva fuoco.
La nostra cara Maestra Pace era sempre vestita di nero forse perché aveva perso il marito. Lei era molto brava anche se severa era per noi tutti la seconda mamma. Nella classe eravamo misti bambini e bambine.
Noi bambini di Oltris e parlo degli anni 50/60 abbiamo ripetuto quasi tutti la terza elementare perché eravamo troppo piccoli per andare a piedi nelle elementari di Ampezzo.
Che bei ricordi, se qualcuno ha delle foto di quei tempi le invii alla redazione per inserirle nell'album dei ricordi di Oltris .

Utente anonimo
   Messaggio inviato il 01/01/2018 alle ore 10:35:43
Tanti auguri di Buon Anno a tutti

Maurizio Daniela Alessia Bearzi
   Messaggio inviato il 29/12/2017 alle ore 17:38:43
ai perfettamente ragione speriamo che non ci facciano morire prima

Utente anonimo
   Messaggio inviato il 28/12/2017 alle ore 14:06:18
Diventare vecchi.

Una volta vivevi in famiglia e il compito era quello di tramandare ai nipoti l’esperienza della vita.

Oggi purtroppo sei un peso per la famiglia.
I vecchi sono uomini e donne, padri e madri che sono stati prima di noi sulla nostra stessa strada, nella nostra stessa casa, nella nostra quotidiana battaglia per una vita degna. Sono uomini e donne dai quali abbiamo ricevuto molto. L'anziano non è un alieno. L'anziano siamo noi: fra poco, fra molto, inevitabilmente comunque, anche se non ci pensiamo".
Fragili sono un po' tutti, i vecchi. Alcuni, però, sono particolarmente deboli, molti sono soli, e segnati dalla malattia. Alcuni dipendono da cure indispensabili e dall'attenzione degli altri. Faremo per questo un passo indietro? li abbandoneremo al loro destino? Una società senza prossimità, dove la gratuità e l'affetto senza contropartita - anche fra estranei - vanno scomparendo, è una società perversa.

I vecchi non solo non producono, ma sono un onere e neppure uno scarto.
Pensate che tuttora gli anziani aiutano i giovani a sopravvivere, per cui guardiamoli ed aiutiamoli è una ruota che gira.

Buon fine anno e buon anno 2018 a tutti i “codons”

Utente anonimo

Vai a Pagina:
[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21] [22] [23] [24] [25] [26] [27] [28] [29] [30] [31] [32] [33] [34] [35] [36] [37] [38] [39] [40] [41] [42] [43] [44] [45] [46] [47] [48] [49] [50] [51] [52] [53] [54] [55] [56] [57] [58] [59] [60] [61] [62] [63] [64] [65] [66] [67] [68] [69] [70] [71] [72] [73] [74] [75] [76] [77] [78] [79] [80] [81] [82] [83] [84] [85] [86] [87] [88] [89] [90] [91] [92] [93] [94] [95] [96] [97] [98] [99] [100] [101] [102] [103] [104] [105] [106] [107] [108] [109] [110] [111] [112] [113] [114] [115] [116] [117] [118] [119] [120] [121] [122] [123] [124] [125] [126] [127] [128] [129] [130] [131] [132]

PREVISIONI METEO
Vedi previsioni DETTAGLIATE
METEO NELLE PROSSIME ORE

Vedi previsioni DETTAGLIATE

(fonte: ilMeteo.it)
           

         
Sito web progettato, sviluppato e gestito da BZ Consulting S.r.l.