Ora sei qui >> Libro degli Ospiti
Libro degli Ospiti
Il Libro degli Ospiti è una sorta di diario on-line che ha lo scopo di raccogliere pensieri, dediche, o anche semplici saluti, che gli utenti di Oltris.it hanno voluto regalarci.

E' sufficiente cliccare su "Lascia un messaggio" per lasciarci un ricordo del tuo passaggio in Oltris.it, e contribuire a mantenere vivo questo sito web!


Messaggi presenti: 593 - Pagina 71 di 119
   Messaggio inviato il 27/04/2012 alle ore 19:14:12
La mia maestra delle elementari,
nel 1956 ho iniziato la mia attività scolastica a cinque anni. A quei tempi si andava a scuola a Oltris e nella classe erano i ragazzi che andavano ad imparare poi quelli di prima, seconda e terza classe tutti assieme in un'unica stanza. La mia maestra Pace era una seconda mamma per tutti noi. Ha sempre svolto il suo lavoro con grande passione ed ha saputo insegnare non solo i contenuti delle discipline, ma i valori della vita nei quali ha sempre creduto, amando e rispettando i suoi allievi. Molti di essi, ora sono stimati professionisti, bravi operai, delle bravi mamme e papà e questo anche grazie alla NOSTRA maestra. Questi sono grandi ricordi e alle volte con grande nostalgia e rimpianto ti scorre la mente nel periodo dell’infanzia dove ai iniziato con aste e cerchi a capire come impostare la vita.

Giovanni Bearzi
   Messaggio inviato il 15/04/2012 alle ore 07:56:19
Venezia 15-04-2012

"Papà, ma da dove viene il nostro cognome, Burba?" chiedevo da bambino. "Tuo bisnonno, Guido, veniva dalla Carnia, dalle parti di Ampezzo..." . E così in tutti questi anni anche gli amici più stretti invece di chiamarmi Marco mi chiamano sempre "Burbaaa!" Finché nel 2004 trovo il libro "Eroi dimenticati? La grande guerra in Carnia" di Libero Martinis: lo sfoglio subito e con mio stupore leggo che contiene anche il diario di Amelia Burba!
"Papà, ma el nono Guido veniva da un paeseto de nome Oltris?" (da buoni veneziani usiamo ancora il dialetto a casa, anche se mi piace sentire parlare il carnico di mio bisnonno) "Sì, sì! Varda questa gera la casa del nono..." Detto, fatto: si parte per Oltris! E così appena ho qualche giorno di ferie, per scappare dalle nebbie di Venezia e dai fumi di Mestre, io e mia moglie prendiamo la macchina e ci rifugiamo in Carnia e, girando fra le sette valli, ogni tanto passo nel "plui biel paìs dal mont" ( come dice la poesia "Oltris" di Tito Maniacco)

Mandi mandi a tutti!

Marco Burba da Venezia
   Messaggio inviato il 14/04/2012 alle ore 13:02:24
Riflessioni a occhi chiusi e cuore aperto.
Dove andremmo a finire, la gente che incontro per strada, operai, commercianti , industriali tutti sono disparati. Purtroppo il ricco sempre nei tempi se la gode il povero è sempre povero e muore negli stenti e tribolazioni cercando in ogni modo di far crescere i propri figli nel migliore dei modi. C’è sempre più gente che va a pranzo e a cena nelle mense della carità , gente che porta anche la cravatta quindi con impiego tra virgolette dignitoso.
Se ad qualsiasi uomo togli il lavoro, senza la dignità, di vivere normale e ad un ragazzo/ragazza la speranza senza un futuro ed ad un anziano gli togli anche i ricordi….cosa ci rimane?????? Soltanto la disperazione.
Quanti morti per suicidio dobbiamo contare ancora, è ora di svegliarci dal sogno artificiale di finto benessere che siamo caduti , dobbiamo tutti quanti riboccarci le maniche e assieme uniti combattere contro un sistema che ci sta portando alla rovina. Non voglio parlare di politica ma di concretezza sociale.
Un popolo di eroi e di martiri come i nostri padri, deve andare avanti cavalcare quello che con il sudore e i sacrifici del dopo guerra hanno fatto e costruito.
Pensiamo non a noi ma al futuro dei nostri figli e nipoti che saranno gli uomini del domani.
Quindi forza…………….. pensiamo a loro non dobbiamo abbatterci ma lavorare e costruire un futuro per loro.

Giovannino Bearzi
   Messaggio inviato il 13/02/2012 alle ore 14:16:42
"Guarda che bella sorpresa la vita,
quando credevo che fosse finita,
arrivi Tu" (Ci Credi -Vasco).

...più di sei anni fa è stato proprio così!!!
Un abbraccio forte forte Bambolina.

Utente anonimo
   Messaggio inviato il 11/02/2012 alle ore 08:14:31
BUTADE IN RIDI

Fieste grande pa Di Centa, tornade plene di medais das olimpiades.
Tai chioscos ogni ben di Dio, no mancje propit nue. Rivin sù doi triestins: « Ciò, Furio te ga vedudo sti ciargnei i ga fatto le robe in grande! Adesso li ciapemo un po pel cul».
Si svizine al chiosco e ai dîs al paron, un cjargnel di chei di une volte: «Ghe la senta bon omo, i saria così gentil de prepararme do panini col caviale?». E il cjargnel, sence scomponisi plui di tant, dopo un pouc al rive cui doi panins.
Il triestin no content al insist: «I saria così gentil de prepararme do panini col salmon?». Nancje il timp di ordenâlu che a erin belgià pronz. Il triestin no si da par vint: «Ghe la senta bon omo, i saria così gentil de prepararme do panini col dinosauro?». Il cjargnel un pouc seciât: «Ch'al sinti mo, paron, mi displâs, ma jo par doi panins no disneci la bestie!!! ».

dal libro di Romeo da Conte

Utente anonimo

Vai a Pagina:
[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21] [22] [23] [24] [25] [26] [27] [28] [29] [30] [31] [32] [33] [34] [35] [36] [37] [38] [39] [40] [41] [42] [43] [44] [45] [46] [47] [48] [49] [50] [51] [52] [53] [54] [55] [56] [57] [58] [59] [60] [61] [62] [63] [64] [65] [66] [67] [68] [69] [70] [71] [72] [73] [74] [75] [76] [77] [78] [79] [80] [81] [82] [83] [84] [85] [86] [87] [88] [89] [90] [91] [92] [93] [94] [95] [96] [97] [98] [99] [100] [101] [102] [103] [104] [105] [106] [107] [108] [109] [110] [111] [112] [113] [114] [115] [116] [117] [118] [119]

PREVISIONI METEO
Vedi previsioni DETTAGLIATE
METEO NELLE PROSSIME ORE

Vedi previsioni DETTAGLIATE

(fonte: ilMeteo.it)
           

         
Sito web progettato, sviluppato e gestito da BZ Consulting S.r.l.