Ora sei qui >> Libro degli Ospiti
Libro degli Ospiti
Il Libro degli Ospiti è una sorta di diario on-line che ha lo scopo di raccogliere pensieri, dediche, o anche semplici saluti, che gli utenti di Oltris.it hanno voluto regalarci.

E' sufficiente cliccare su "Lascia un messaggio" per lasciarci un ricordo del tuo passaggio in Oltris.it, e contribuire a mantenere vivo questo sito web!


Messaggi presenti: 621 - Pagina 79 di 125
   Messaggio inviato il 18/12/2011 alle ore 17:29:08
Viene Natale, un pensiero ai nonni che spesso e volentieri sono soli lontani dai nipotini.
Perche nella vita moderna non ci sono più i ruoli del vecchio sistema patriarcale dove i nonni avevano un ruolo fondamentale nella famiglia. OK le cose cambiano il sistema di vita moderno ha scombussolato tutto compreso i ruoli in una famiglia.
I nonni ormai non fanno più parte del sistema una volta tra nonno e nipotini si tramandavano tutte le esperienze , le storie di vita ed i mestieri, oggi tutto questo non è possibile d è la società che non permette più spazio ai nonni.
Io sono nonno , e mi ritengo fortunato non di nome ma di fatto.
Io penso che i nonni non dovrebbero avere la responsabilità di educare i nipoti, perché quel compito spetta ai genitori, che devono dare le regole e farle rispettare anche se i genitori ora sono moderni. Quello dei nonni è un ruolo più rilassato, fatto di coccole, di giochi e di tranquillità. Mentre i genitori spesso sono agitati, frenetici e ansiosi, i nonni, per età ed esperienza, riescono a mantenere un equilibrio nelle relazioni, che è fondamentale affinché il bimbo non cresca stressato e impaurito. Infatti, se i genitori si occupano di educare, di dare regole e limiti, il compito dei nonni è quello di concedere ed indulgere. È proprio l’indulgenza la caratteristica educativa dei nonni, quella stessa indulgenza che i genitori quando erano a loro volta figli non hanno ricevuto e che forse allo stesso tempo rimproverano agli anziani genitori.
Ciò che è importante che tra nonni e genitori ci sia comunicazione, per chiarire la base dell’educazione che si vuole impartire al figlio e per evitare confusioni inutili. I bambini hanno bisogno di capire che i genitori sono gli educatori, e se vedranno che anche i nonni rispettano questo ruolo, non si creeranno confusioni.
In questo senso, quindi, la chiarezza nella divisione dei ruoli è fondamentale: i genitori facciano i genitori e i nonni facciano i nonni, affinché si mantengano i giusti equilibri e responsabilità nei rapporti con i figli/nipoti. Ne va del bene di tutti: dei genitori, che vedono riconosciuta dai propri genitori la loro capacità e competenza nel crescere i propri figli, il loro essere diventati davvero adulti responsabili in grado di educare dei bambini, e per i nonni, che hanno la possibilità di riscoprire il gusto di una vita a due, e magari rivivere una seconda giovinezza con i nipoti. E sono proprio i bambini a trarne il beneficio maggiore: i genitori sono per il figlio un fondamentale punto di riferimento, e il bambino ha bisogno di sentire che i genitori hanno l’autorevolezza per esserlo, che sono davvero il loro porto stabile e sicuro in cui rifugiarsi e da cui prendere esempio. Va da sé che, se i nonni mettono continuamente in discussione l’operato dei genitori, questa sicurezza viene a mancare. Per questo, è importante che i nonni rispettino le regole di educazione volute dai genitori anche quando questi non ci sono, in modo tale che il bambino avverta un senso di approvazione e continuità.
La cosa più importante che i nonni possono fare per i nipotini è: Raccontare favole quella di Biancaneve e sette nani va ancora bene , pure quella di Cappuccetto Rosso, filastrocche, storie di vita. Non è che se il lupo mangia la nonna i bambini vengono spaventati, l’insegnamento è che purtroppo oggi ed anche in passato nella vità più vai avanti più lupi tentano di mangiarti. Oggi c’è molta enfasi sul fatto che i piccoli vanno ascoltati. Ma devono anche imparare ad ascoltare. Per esempio che il mondo non è sempre stato così. I nonni che oggi hanno 60 anni possono raccontare che da piccoli avevano le scarpe con la suola di legno, ed i pantaloni corti con le calze,che si faceva il sapone in casa, che le bambole erano di pezza e che si giocava con il cerchio, le macchine erano in legno, tutto questo per non crescere in una società smemorata.
concludendo stiamo vicini ai nonni e vogliamogli tanto bene , prima o poi tutti diventiamo nonni.
Auguri di buone Feste.

Giovannino Bearzi
   Messaggio inviato il 15/12/2011 alle ore 14:02:39
Beppo,Un grande amico ci ha lasciato .
Ogni morte porta con sé un grande dolore, ma alcune lasciano troppi perché, troppe domande senza risposta... Purtroppo oramai non è più importante, non ci saranno risposte... Quello che é importante è quello che Beppo ha lasciato in ognuno di quelli che lo hanno conosciuto ed il suo ricordo continua a farlo vivere in noi. So che non avrebbe voluto vederci tristi, anche se è difficile non esserlo, ma il modo migliore di ricordarlo è con la sua grande allegria, con la sua infinita generosità, con il suo modo di amare il nostro paese di Oltris e la sua gente-
Non potremo più condividere con te tante cose, ma quello che hai lasciato in ognuno di quelli che ti hanno conosciuto, continuerà a vivere... La tua vita continua, in un'altra dimensione per te e nel tuo ricordo per noi. Personalmente tante cose mi ricorderanno di te, la tua grandissima generosità, ma per primo, sento ancora nelle orecchie il tuo caratteristico modo di salutarmi, con quella voce particolare che facevi sorridendomi... Ciao Giovannino ma sei ancora Codon . Arrivederci Beppo, forse le nostre anime si rincontreranno in altre vite, probabilmente non ci riconosceremo, ma in ogni caso sono sicuro, se ci rincontreremo, che il tuo modo di donarci con generosità la parte migliore di te, quello continuerà ad essere lo stesso.... madi ....

Giovannino Bearzi
   Messaggio inviato il 22/11/2011 alle ore 20:26:14
ciao a tutti i visitatori di questo sito dedicato al piu bel paesino del mondo !!!!!!!!!!!!un grande abbraccio a tutti gli abitanti di oltris ,dai spero di esser li con voi ad aspettare l'anno nuovo ,cosi sarà sicuramente un buon fine anno e un buon inizio,a presto .rosalba bearzi da arenzano GE

Utente anonimo
   Messaggio inviato il 13/11/2011 alle ore 11:25:04
Ieri sera, poco prima delle 20, è arrivato un nuovo poccolo "codon" !!!!
BENVENUTO RAFFAELE!!!!!!! Un abbraccio grandissimo el nostro piccolo nuovo arrivato ed ai suoi genitori!!! Nonna Antonella e nonno Mauro

Utente anonimo
   Messaggio inviato il 04/11/2011 alle ore 19:36:24
Dopo un po’ di mesi di riflessioni e di viaggi attorno al mondo torno a scrivere su questo meraviglioso sito e noto con grande rammarico che in tutto questo tempo nessuno si è cimentato a scrivere.
Sinceramente pensavo di vedere molte cose , va be pazienza.

Vorrei fare alcune riflessioni con voi lettori.
Quando torni da altre realtà, da civiltà completamente differenti, da religioni che non sono le tue, rifletti perché finalmente sei in famiglia , guardi e pensi alla tua terra , alle tue care persone ai tuoi amici.
In questi giorni che sono passato al camposanto a commemorare i nostri morti e sono tornato al mio paese , che bello è Oltris.

Per chi non lo conosce:
Oltris è un piccolo, borgo Carnico molto antico, un blocco di case grigie e colorate addossate le une alle altre,come a proteggersi dai guasti del tempo . E’ una frazione del Comune di Ampezzo, Valle Tagliamento. Le stradine che dividono le abitazioni non sono asfaltate ma di ciottolato. Qua e là, nel verde, orti rigogliosi che un po’ alla volta si stanno imboscando causa della trascuranza dovuta all’emigrazione della gente. Le porte di ogni abitazione sono sempre aperte e i gatti circola liberamente di casa in casa.
Chi abita in questo paradiso terrestre?
Anziani e alcune famiglie giovani che credono ancora alla vita del paese e non vogliono abbandonarlo anche se sanno che andare fuori vuol dire vivere meglio con più aggi. Però sono persone dignitose fiere di essere li dove hanno vissuto i propri avi.

Riflettendo:
un viaggiatore come me dovrebbe pensare che a volte, il viaggio più importante è quello che compiamo dentro di noi...
E' importante passare vicino al mondo, ricevere il suo calore, ascoltare il suo battito, bere alla fonte del suo amore, rinascere ogni volta che un fiore si apre, vibrare ad ogni alito di vento..
E' importante a volte, passare davanti a tutto senza toccare nulla, restare inermi e soggiogati dalla fantasia della vita...
I miei istanti più intensi li ho passati a guardare gli orizzonti, aspettando che il tempo trasformi i colori e che la realtà si mescoli alla fantasia...
Lontano dalle tentazioni quotidiane il tempo acquista un valore ineguagliabile...
E' solo quando ci si svuota completamente, è solo quando di noi non è rimasto più nulla... è solo allora che il viaggio ha inizio...
Ed è allora che siamo pronti ad assorbire le esperienze, è solo allora che siamo terreno fertile dal quale lentamente germoglia un essere nuovo, felice ed ebbro di essere cittadino del mondo... ma in particolare fieri di essere cittadini di Oltris.

Riflettete su questo e scrivete anche le vostre sensazioni , legare il tuo paese modo di vivere, è importante in questa vita caotica comunicare non con voi stessi ma con il mondo intero.
Ciao a presto.

Giovannino Bearzi

Vai a Pagina:
[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20] [21] [22] [23] [24] [25] [26] [27] [28] [29] [30] [31] [32] [33] [34] [35] [36] [37] [38] [39] [40] [41] [42] [43] [44] [45] [46] [47] [48] [49] [50] [51] [52] [53] [54] [55] [56] [57] [58] [59] [60] [61] [62] [63] [64] [65] [66] [67] [68] [69] [70] [71] [72] [73] [74] [75] [76] [77] [78] [79] [80] [81] [82] [83] [84] [85] [86] [87] [88] [89] [90] [91] [92] [93] [94] [95] [96] [97] [98] [99] [100] [101] [102] [103] [104] [105] [106] [107] [108] [109] [110] [111] [112] [113] [114] [115] [116] [117] [118] [119] [120] [121] [122] [123] [124] [125]

PREVISIONI METEO
Vedi previsioni DETTAGLIATE
METEO NELLE PROSSIME ORE

Vedi previsioni DETTAGLIATE

(fonte: ilMeteo.it)
           

         
Sito web progettato, sviluppato e gestito da BZ Consulting S.r.l.